ARECHI IMMOBILIARE SALERNO

Elenco news

Homepage > Elenco news
  • Coronavirus, S&P: in Italia i prezzi degli immobili potrebbero ripartire

    06/03/2020 Autore: di G.I. 2 Marzo 2020

    L'inflazione dei prezzi delle abitazioni rallenterà maggiormente i mercati dell'Europa occidentale nei prossimi tre anni. Lo affermano gli economisti di S&P Global Ratings nel rapporto intitolato: "Europe's Housing Market Inflation Is Losing Pace" che vedono, invece, per l'Italia, l'inizio di una ripresa.

    Boris Glass, economista senior di S&P Global Ratings: La crescita economica più debole svolge un ruolo chiave nel rallentamento della crescita dei prezzi. Nonostante un rallentamento dell'inflazione dei prezzi delle abitazioni, i prezzi continueranno ad aumentare in molti mercati e saranno destinati a superare la crescita salariale, almeno quest'anno, in particolare in Germania e nei Paesi Bassi."

    Marion Amiot, economista senior S&P per le valutazioni globali: "In particolare, nella zona euro, se l'impatto dell'epidemia di coronavirus diventa più pronunciato questo dovrebbe mantenere i tassi sui mutui a livelli favorevolmente bassi".

    Tra i nove paesi dell'Europa occidentale trattati in questo rapporto, si prevede che solo tre vedranno i prezzi delle case accelerare moderatamente nei prossimi tre anni; in Italia allo 0,5% quest'anno dallo 0,1% dell'anno scorso, in Irlanda al 2,5% dall'1% e nel Regno Unito al 2,5% dall'1,6%.

    Per l'Italia, dove i prezzi delle case si sono contratti di anno in anno dal 2009, potrebbe essere l'inizio di una ripresa, seppur timida. L'aumento dei prezzi nel Regno Unito e in Irlanda nel 2019 è stato frenato da incertezze e rischi correlati alla Brexit e alle elezioni generali di dicembre nel Regno Unito La risoluzione di alcuni di questi rischi dovrebbe ora sostenere una crescita dei prezzi delle case leggermente più elevata in entrambi i Paesi.

    Indietro